La prostituzione di donne, una scuola di disuguaglianza umana – Seconda parte

traffico donne 2Ascolta la puntata [dura 40 minuti]

– Seconda Parte –
L’obiettivo di questo articolo è quello di contribuire a spostare l’attuale dibattito sulla prostituzione delle donne dal tema del consenso della prostituta alla riflessione intorno al prostitutore . Riteniamo che il tema del consenso, celi l’aspetto fondamentale su cui si fonda l’istituzione della prostituzione: l’uomo che esige che il suo desiderio sessuale venga soddisfatto, e l’ideologia che considera normale, naturale e desiderabile che lo faccia. L’articolo riflette sulle conseguenze che l’accesso libero e regolato al corpo delle donne ha sul carattere dei maschi, sulla loro percezione delle relazioni con le donne e sulla loro socializzazione rispetto ai valori di uguaglianza e di reciprocità sessuale. In conclusione, si ritiene che una società che banalizza, normalizza, e idealizza la prostituzione delle donne è una società che rinforza le radici della disuguaglianza umana.

Buon ascolto!
Puntata del 23 giugno 2015, trasmissione ControEssenze a cura di Connettive.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *